Questa notte è mancata la signora Angela, la mamma di Franco Viganò, che per oltre 25 anni anni è stato il Preside dell’Istituto “don Gnocchi”.

I docenti che hanno lavorato con lui e da lui hanno imparato il mestiere, le famiglie e i tanti giovani che qui si sono diplomati gli devono molto per l’educazione che hanno ricevuto, la libertà e la capacità critica di cui hanno fatto esperienza grazie al suo lavoro d’insegnante e di guida della scuola. Larga parte di questo – una sapienza umana fondata su una fede incarnata e operosa – Franco l’ha imparata nella sua famiglia. In particolare, dalla mamma ha potuto ricevere l’esempio di una vita aperta alla vita, feconda di figli, nipoti e pronipoti; una vita dedicata al marito e alla famiglia incondizionatamente.

Siamo vicini a Franco con la preghiera, grati e onorati di godere della sua amicizia, alimentata, per molti di noi, da tanti anni di lavoro condiviso.

Il S. Rosario per l’anima della signora Angela Viganò sarà recitato questa sera, lunedì 11, e la prossima, martedì 12 novembre, sempre alle ore 21:00 nella sua casa in via Alberto da Giussano 33, a Giussano.
I funerali si celebreranno mercoledì, 13 novembre, alle 14:15 in Basilica, parrocchia dei SS. Filippo e Giacomo, in via Alberto da Giussano 29, a Giussano.

Il Rettore coi Presidi, i docenti
e il Consiglio di Amministrazione

11 novembre 2019

Appuntamenti di grande musica/ 2019-20

La stagione di concerti, piccola ma di pregio, che propone quest’anno il “don Gnocchi” è la terza consecutiva. È ormai una bella consuetudine che s’innesta e fiorisce nella tradizione trentennale della scuola (1988), a sua volta nutrita dalla grande anima, operosa e...

articolo/ Solo una scuola libera insegna la libertà

articoliCinque proposte per la scuola italianaSolo una scuola libera insegna la libertà di Dario AntiseriGià professore ordinario di Metodologia delle scienze sociali, è fra i massimi conoscitori del moderno pensiero liberale angloamericano e austriaco, da Popper a...

scuola aperta e mini stage 2019

Anche quest'anno, nelle mattine di sabato 19 ottobre (licei e alberghiero), 9 novembre (licei) e 30 novembre (alberghiero) 2019, l’istituto scolastico "don C. Gnocchi" offre agli studenti di terza media interessati l’occasione di partecipare a lezioni ed esperienze...

openday 2019

domenica 17 novembre 2019 si terrà l’openday dell’istituto scolastico don carlo gnocchi

iscrizioni 2020-21

È possibile iscriversi ai licei classico, scientifico, delle scienze applicate ed economico sociale e all'istituto alberghiero. Per conoscere la scuola e comunque per effettuare l'iscrizione è necessario prenotare un colloquio col Preside dell'indirizzo scelto oppure...

ISCRIZIONI/ A.S. 2020-21

richiedi un colloquio coi presidi di indirizzo

a che cosa serve il colloquio?

Il colloquio dà la possibilità allo studente e alla sua famiglia di conoscere la scuola attraverso l’incontro col Preside dell’indirizzo di studio prescelto.

Si tratta di un colloquio conoscitivo e non vincolante all’iscrizione.

In caso di indecisione sul corso di studi è possibile richiedere un appuntamento con più Presidi.

ORARIO/ A.S. 2019-20
AGGIORNATO

consulta l’orario scolastico aggiornato, in vigore da lunedì 14 ottobre 2019

liberi di conoscere

L’educazione è per sua natura un dramma, l’interferenza tra persone che giocano la loro partita, crescono, si perdono o fioriscono secondo una traiettoria misteriosa, suggerita dalla spinta affascinante e tremenda della libertà. Entrare in classe è giocare la partita della vita: percepire ciò che è presente, assumersi la responsabilità di una proposta, accettare il rischio della verifica, implicarsi con le possibilità sorprendenti e impreviste che ne possono scaturire. Entrare in classe è “fare”, rischiare, sbagliare, mettersi a repentaglio, e custodire tutto il buono che ne emerge. Insieme, non da soli.

La nostra scuola è nata per amore alla libertà delle persone e per una passione alla conoscenza della realtà. Per questo ci interessano “le cose” e le parole che le descrivono, gli accenti musicali e letterari che fanno vibrare l’animo e l’intelletto, le linee e i colori che rappresentano persino oltre i confini del rappresentabile, i segni, i numeri, i simboli che misurando rasentano l’incommensurabile. Ci è caro il sapore del pane e del vino, il lavoro e la lotta degli uomini, la fatica della vita, la politica che si occupa della città degli uomini in cui abitiamo. Ci è caro scoprire il nesso potente che tiene insieme tutto questo e lo lega a noi.

INTERESSATO AL NOSTRO ISTITUTO?

lascia i tuoi dati, ti ricontatteremo

NEWS

interessato alle nostre news?