Dario Amori

Cari colleghi, studenti, genitori,

la notte scorsa, nella sua casa milanese, è venuto improvvisamente a mancare il signor Dario, papà del nostro carissimo Matteo Amori. A lui e ai suoi cari l’affetto e la preghiera di tutti noi.

È un’estate di dolore per noi del “don Gnocchi”, ma insieme di grande speranza, per la testimonianza ricevuta proprio da coloro che più direttamente sono stati colpiti dalla perdita dei familiari più stretti.
Mentre assistiamo alla tragedia dei morti nel crollo del viadotto di Genova, siamo ancor più consapevoli della traccia profonda che quanto ci sta accadendo incide e inciderà nella comunità che vive e lavora nella scuola. La passione per la vita e per il destino che attende ciascuno genera un’intelligenza piena di affetto per la realtà di questo mondo e per le persone che lo abitano, dalle più prossime fino a quelle di cui ignoriamo volto e nome, se Dio stesso si è fatto uomo e ha patito la morte sulla croce fremendo per l’amore e la salvezza di ogni singola creatura.

Il S. Rosario per Dario Amori sarà recitato domani, mercoledì 15 agosto, alle 21:00 nell’abitazione di via Albani 7 a Milano.
Il funerale si celebrerà giovedì 16 agosto alle ore 11:00 nella parrocchia di Sant’Anna Matrona in via Albani 56 a Milano.

Il Rettore
Luca Montecchi

articoli / progetto scuola: cultura e futuro

Data pubblicazione "Progetto Scuola: Cultura e Futuro" Con la presente siamo lieti di comunicare che, in data domenica 22 luglio 2018, sarà pubblicato sulle pagine NAZIONALI del quotidiano CORRIERE DELLA SERA, il servizio speciale/tematico “PROGETTO SCUOLA: CULTURA E...

articoli / L’Arcivescovo: «Grazie per un anno di scuola»

L'Arcivescovo:«Grazie per un anno di scuola» 12 luglio 2017 Pubblichiamo la comunicazione che il responsabile dell’Arcidiocesi di Milano ci ha trasmesso ieri. Si tratta della lettera dedicata dall’Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delpini, a quanti lavorano nelle...

articoli / MATURITA’ 2018: Lettera aperta agli studenti candidati: siate voi stessi, con ironia e serietà

Lettera aperta del Rettore, Prof. Luca Montecchi.

Image By Narek75 [CC BY-SA 4.0]

in-festa 2018 / 7^ edizione

scopri in-festa.eu

5×1000

Chiediamo il Vostro sostegno per poter proseguire un’opera educativa da trent’anni aperta a tutti, senza distinzioni di censo, di credo, d’opinione.
09317130152

articoli / Don Giussani, un metodo educativo che si incarna (ed è primo in classifica)

Articolo a cura del Rettore, Luca Montecchi, comparso sul giornale online ilsussidiario.net

EDUSCOPIO 2017 / il don Gnocchi si conferma tra le migliori scuole d’Italia

Stamane su www.eduscopio.it della Fondazione Agnelli di Torino è stata pubblicata la “classifica” delle migliori scuole dell'istruzione secondaria di 2° grado d'Italia, sulla base dei risultati degli ex alunni negli anni accademici 2012-13, 2013-14 e 2014-15, oppure...

trent’anni di scuola

1988-2018 / trent’anni di scuola

liberi di conoscere

L’educazione è per sua natura un dramma, l’interferenza tra persone che giocano la loro partita, crescono, si perdono o fioriscono secondo una traiettoria misteriosa, suggerita dalla spinta affascinante e tremenda della libertà. Entrare in classe è giocare la partita della vita: percepire ciò che è presente, assumersi la responsabilità di una proposta, accettare il rischio della verifica, implicarsi con le possibilità sorprendenti e impreviste che ne possono scaturire. Entrare in classe è “fare”, rischiare, sbagliare, mettersi a repentaglio, e custodire tutto il buono che ne emerge. Insieme, non da soli.

La nostra scuola è nata per amore alla libertà delle persone e per una passione alla conoscenza della realtà. Per questo ci interessano “le cose” e le parole che le descrivono, gli accenti musicali e letterari che fanno vibrare l’animo e l’intelletto, le linee e i colori che rappresentano persino oltre i confini del rappresentabile, i segni, i numeri, i simboli che misurando rasentano l’incommensurabile. Ci è caro il sapore del pane e del vino, il lavoro e la lotta degli uomini, la fatica della vita, la politica che si occupa della città degli uomini in cui abitiamo. Ci è caro scoprire il nesso potente che tiene insieme tutto questo e lo lega a noi.

ISCRIZIONI / A.S. 2018/2019

richiedi un colloquio coi presidi di indirizzo

a cosa serve il colloquio?
il colloquio dà la possibilità allo studente e alla sua famiglia di conoscere la scuola attraverso l’incontro col Preside dell’indirizzo di studio prescelto.
si tratta di un colloquio conoscitivo e non vincolante all’iscrizione.
in caso di indecisione sul corso di studi è possibile richiedere un appuntamento con più Presidi.

INTERESSATO AL NOSTRO ISTITUTO?

lascia i tuoi dati, ti ricontatteremo

NEWS

interessato alle nostre news?