saluto d’inizio d’anno agli studenti e ai docenti

Saluto d’inizio d’anno agli studenti e ai docenti DCG mercoledì 12 settembre 2018 Viviamo in un mondo caotico e confuso, nel quale siamo all’apparenza liberi di fare quel che ci pare, o dove ci fan credere e c’illudono che siamo svincolati da ogni obbligo perfino...

teatro 2018/ misura per misura

Misura per misura di W. Shakespeare, 1603.  Il titolo dell’opera è ripreso dal Discorso della montagna in Matteo, VII:“Non giudicate, affinché non siate giudicati, poiché con lo stesso giudizio col quale giudicate sarete giudicati, e con la stessa misura con la quale...

openday 2018

Domenica 18 novembre 2018 si terrà l'openday dell'istituto scolastico don carlo gnocchi. Presenteremo i licei classico, scientifico, delle scienze applicate ed economico sociale e l'istituto alberghiero. Potrete incontrare docenti e studenti dell’istituto e vedere in...

scuola aperta 2018

Anche quest'anno, nelle mattine di sabato 27 ottobre e 24 novembre 2018, nelle due sedi dei licei e dell’alberghiero, l’istituto scolastico don carlo gnocchi offre agli studenti di terza media interessati l’occasione di partecipare a lezioni ed esperienze scolastiche...

Gli ultimi due mesi con Luisa

Per gentile concessione di Giovanni Borgonovo, padre della prof. Chiara B., la nostra collega di Scienze Motorie, volentieri pubblichiamo la sua memoria degli ultimi mesi di vita della moglie Luisa, deceduta dopo lunga sofferenza e acuta malattia, il 29 luglio scorso....

articoli / un popolo con la pretesa di educare

«Cosa ci stiamo a fare al mondo, se non per comunicare uno scopo? La scuola nasce così. Nasce da un’amicizia che vive questo scopo e che lo vive con entusiasmo tale da sacrificarsi per dirlo a tutti». Dialogo sopra i giovani, la compagnia, l’ideale, il bene comune.
Appunti dell’incontro “Certi di alcune grandi cose” che si è svolto il 23 giugno scorso a Carate Brianza (MB) nell’ambito di “in-festa”.
Di Giancarlo Cesana e Luca Montecchi

articoli / progetto scuola: cultura e futuro

Data pubblicazione "Progetto Scuola: Cultura e Futuro" Con la presente siamo lieti di comunicare che, in data domenica 22 luglio 2018, sarà pubblicato sulle pagine NAZIONALI del quotidiano CORRIERE DELLA SERA, il servizio speciale/tematico “PROGETTO SCUOLA: CULTURA E...

articoli / L’Arcivescovo: «Grazie per un anno di scuola»

L'Arcivescovo:«Grazie per un anno di scuola» 12 luglio 2017 Pubblichiamo la comunicazione che il responsabile dell’Arcidiocesi di Milano ci ha trasmesso ieri. Si tratta della lettera dedicata dall’Arcivescovo di Milano, Monsignor Mario Delpini, a quanti lavorano nelle...

EDUSCOPIO 2017 / il don Gnocchi si conferma tra le migliori scuole d’Italia

Stamane su www.eduscopio.it della Fondazione Agnelli di Torino è stata pubblicata la “classifica” delle migliori scuole dell'istruzione secondaria di 2° grado d'Italia, sulla base dei risultati degli ex alunni negli anni accademici 2012-13, 2013-14 e 2014-15, oppure...

il nuovo spettacolo del laboratorio teatrale don Carlo Gnocchi, programmato per venerdì 5 ottobre.
premi il pulsante per informazioni e prenotazioni.

consulta l’orario delle lezioni per i licei e l’alberghiero.

liberi di conoscere

L’educazione è per sua natura un dramma, l’interferenza tra persone che giocano la loro partita, crescono, si perdono o fioriscono secondo una traiettoria misteriosa, suggerita dalla spinta affascinante e tremenda della libertà. Entrare in classe è giocare la partita della vita: percepire ciò che è presente, assumersi la responsabilità di una proposta, accettare il rischio della verifica, implicarsi con le possibilità sorprendenti e impreviste che ne possono scaturire. Entrare in classe è “fare”, rischiare, sbagliare, mettersi a repentaglio, e custodire tutto il buono che ne emerge. Insieme, non da soli.

La nostra scuola è nata per amore alla libertà delle persone e per una passione alla conoscenza della realtà. Per questo ci interessano “le cose” e le parole che le descrivono, gli accenti musicali e letterari che fanno vibrare l’animo e l’intelletto, le linee e i colori che rappresentano persino oltre i confini del rappresentabile, i segni, i numeri, i simboli che misurando rasentano l’incommensurabile. Ci è caro il sapore del pane e del vino, il lavoro e la lotta degli uomini, la fatica della vita, la politica che si occupa della città degli uomini in cui abitiamo. Ci è caro scoprire il nesso potente che tiene insieme tutto questo e lo lega a noi.

ISCRIZIONI / A.S. 2019-20

richiedi un colloquio coi presidi di indirizzo

a cosa serve il colloquio?
il colloquio dà la possibilità allo studente e alla sua famiglia di conoscere la scuola attraverso l’incontro col Preside dell’indirizzo di studio prescelto.
si tratta di un colloquio conoscitivo e non vincolante all’iscrizione.
in caso di indecisione sul corso di studi è possibile richiedere un appuntamento con più Presidi.

INTERESSATO AL NOSTRO ISTITUTO?

lascia i tuoi dati, ti ricontatteremo

NEWS

interessato alle nostre news?