Ville aperte
in brianza

domenica 23 settembre 2018
ore 15.00

Domenica 23 settembre, dalle ore 15.00 alle 19.00, quindici studenti del liceo scientifico e classico don Carlo Gnocchi svolgeranno il compito di “ciceroni” per la manifestazione “Ville Aperte in Brianza” in collaborazione con il Comune di Carate Brianza.
I nostri studenti vi accoglieranno e vi guideranno nella visita ai luoghi aperti in occasione della manifestazione.

Basilica dei Santi Pietro e Paolo e Battistero ad Agliate

Riconducibile ai secoli IX-X la Basilica ed il Battistero di Agliate costituiscono uno dei più interessanti esempi di architettura romanica in Brianza. La semplice facciata sulla quale si aprono i tre ingressi, rivela la suddivisione dello spazio interno: tripartito da archi sorretti da colonne di riuso (IV-V secolo), ciascuna differente per forma, dimensione e stile del capitello. Sotto il presbiterio, notevolmente sopraelevato rispetto al piano della chiesa, è stata ricavata una cripta. Quasi del tutto scomparsi gli affreschi originari, mentre il vicino Battistero, curiosamente costruito con nove lati, conserva, oltre alla vasca battesimale, alcuni interessanti affreschi che vanno dall’alto Medioevo al Quattrocento. Il campanile è della fine dell’Ottocento.

Villa Cusani Confalonieri e oratorio di Santa Maria Maddalena a Carate Brianza

Affacciata in bellissima e strategica posizione sulla valle del Lambro, il nucleo originale della Villa era costituito da un castello eretto nel primo secolo dopo il Mille a difesa della valle del fiume e della strada che anticamente collegava l’alta Brianza e la Vallassina a Milano. Distrutto da Federico Barbarossa, con altri castelli brianzoli, nel 1162, venne ricostruito poco dopo. I lavori di restauro della torre e la completa trasformazione in Villa di tutto il complesso vennero realizzati verso la fine del 1500 dal Conte Valerio Confalonieri. Tra il ‘700 e l’800 la Villa ha assunto la forma attuale, aperta verso sud.   Il giardino all’italiana è di impianto seicentesco.